Home|Mappa del sito |Pubblicazioni

Home > Notizie > La reazione di ICC al G20 di Amburgo



La reazione di ICC al G20 di Amburgo

luglio 2017 - A conclusione del Summit del G20 di Amburgo, ICC ha espresso la sua ferma posizione sull’imprescindibilità dell’apertura dei mercati al commercio e agli investimenti. ICC ha accolto positivamente il consolidamento dell’impegno del G20 nella lotta contro il protezionismo in ogni sua forma.

“Abbiamo spesso visto un divario tra impegni di vertice e attuazione degli stessi quando si tratta di scambi commerciali, le imprese di tutto il mondo ora auspicano che i leader del G20 traducano le parole in azioni - ha detto Mark Wallenberg, Presidente del ICC G20 Advisory Group - Con la prospettiva di una crescita globale incerta e altre preoccupazioni affiorate di recente, non c'è spazio perché il G20 non sia in grado di mantenere l’apertura dei mercati".

Il Segretario Generale ICC John Danilovich ha espresso il suo apprezzamento per l'attenzione che il G20 ha voluto ribadire sul rafforzamento del sistema commerciale multilaterale: “Un forte sistema di scambio basato su regole certe e condivise è un presupposto indispensabile per raggiungere l'obiettivo ambizioso e lodevole dei leader del G20 di condividere i benefici della globalizzazione nella misura più ampia per tutti”.

Un altro tema del comunicato finale del G20 fortemente condiviso da ICC è il ruolo centrale attribuito alla digitalizzazione e al commercio elettronico come potenziale per il rafforzamento di una crescita economica inclusiva: ponendo in essere adeguate politiche globali, tutte le aziende - indipendentemente dalla dimensione, dal settore o dalla localizzazione - potranno trarre vantaggio dall’equo accesso ai mercati internazionali.
“Fissare regole globali per il commercio elettronico deve essere, quindi, obiettivo prioritario della Conferenza ministeriale dell'Organizzazione mondiale del commercio che si terrà a Buenos Aires il prossimo dicembre” ha concluso Danilovich. Link











  ICC Italia Notizie
  
  Archivio Newsletter

ICC IS NETWORKING
  
  




ICC Italia non è responsabile dei danni derivanti dall'uso del sito e/o delle informazioni in esso contenuti, o derivanti da inadempimento contrattuale, ivi inclusi, a titolo esemplicativo, mancata adeguatezza o accuratezza delle informazioni o derivanti dall'uso di qualsiasi altra informazione contenuta in altri siti, sia attraverso citazione diretta che collegamenti ipertestuali.
Partita IVA 01017671007 - Codice Fiscale 01863550586
ICC Italia - Camera di Commercio Internazionale Sezione italiana