Home|Mappa del sito |Pubblicazioni

Home > Attività > Commissioni di lavoro e documenti > Digital Economy



immagine titolo della commissione Commissione Digital Economy


di Luisa Monti
Presidente della Commissione Digital Economy


La Commissione, ad oggi, ha focalizzato i propri sforzi sull’analisi dei seguenti temi: valorizzazione dei dati, gestione dell’identità digitale e autenticazione elettronica, blockchain, sicurezza cibernetica e nuove tecnologie al servizio dei servizi finanziari.

Per l’anno in corso si è ritenuto opportuno, innanzi tutto, partire da un’analisi e da una revisione delle azioni in pipeline che permetta di tenere conto delle continue novità che emergono dal mondo digital, quali ad esempio i temi della sostenibilità, della raggiungibilità dei servizi e del paperless. Questo ben consapevoli delle molte sfide aperte trasversali ai vari settori dell’economia digitale, basti citare i temi del level playing field (even/uneven), della fiducia nell’affidarsi e usufruire di servizi di digital identity nonché alla cybersecurity, o quello del digital divide che riguarda diverse fasce della popolazione. Data proprio la natura trasversale e cross-settoriale della maggior parte dei servizi e delle tecnologie abilitanti che interessano la Commissione, fondamentale sarà tutti i progetti la collaborazione con altre Commissioni, Working Group e Task Force sia all’interno di ICC Italia che a Parigi.

Per quanto attiene la Digital Identity, partendo da un’analisi, a livello nazionale, del nuovo sistema per la sicurezza digitale di imprese e cittadini e come questo trasformerà il modo di lavorare delle aziende italiane che ne faranno uso, la Commissione intende porre il proprio focus sulle possibili applicazioni nel settore privato con procedure semplici e sistemi che possono svilupparsi anche al di fuori dei confini europei. Bisognerà quindi valutare se esistono barriere all’estensione e alla sua implementazione sia di carattere normativo che legate alla mancanza di servizi, al fine di sviluppare proposte di interventi e best practices.

In quest’ottica, guardiamo con interesse all’iniziativa promossa da ICC Netherlands nel corso dell’ultimo meeting della Commission on Digital Economy a Parigi, lo scorso Aprile, di redigere in maniera congiunta una “Proposal for the development of an ICC Identity Management Guide for Business”.

In ambito Cyber Security, è noto che molte imprese, nell’utilizzare le moderne tecnologie di informazione e comunicazione, non tengono conto dei rischi a cui incorrono e come questi devono essere gestiti. Per le aziende grandi e piccole è fondamentale poter identificare i rischi di sicurezza informatica e gestire efficacemente le minacce ai sistemi di informazione. I lavori della Commissione Digital Economy si inseriscono, quindi, in una logica di supporto alle imprese, di dialogo con gli stakeholders pubblici e privati e di individuazione dei fattori che ancora richiedono un intervento e un supporto per lo sviluppo di un corretto approccio alla gestione del rischio.

Un primo step in questa direzione da parte della Commissione sarà rappresentato da una survey che coinvolga possibilmente tutti i membri di ICC Italia sugli impatti concreti avutisi o attesi a seguito dell’entrata in vigore del Regolamento europeo sulla data protection (GDPR) in logica di sicurezza cibernetica, con l’obiettivo finale di raccogliere evidenze da poter rappresentare alle Autorità nazionali.

Come evidenziato dallo Studio condotto e pubblicato annualmente dalla ICC Banking Commission, 2017 Rethinking Trade & Finance, quasi il 44% degli intervistati (255 istituti bancari con sede in 98 paesi) identifica le priorità legate alla digitalizzazione e alla tecnologia, tra cui il FinTech e lo sviluppo - o l'adesione a - proposte di piattaforme emergenti, come aree prioritarie di interesse strategico.

Obiettivo della Commissione Digital è quindi quello di fornire supporto per l’individuazione, la valutazione e lo sviluppo di soluzioni innovative a supporto delle imprese in materia di trade finance, supply chain finance e pagamenti. In quest’ottica grande attenzione verrà prestata anche alle possibili applicazioni della blockchain quale tecnologia abilitante in una logica di digitalizzazione e dematerializzazione dei processi sicure e certificate.

Il tema dei Big Data è stato al centro della collaborazione avviata nel 2017 con la Commissione Concorrenza di ICC Italia, ed in particolare della call del 12 ottobre 2017 fra rappresentanti delle due Commissioni, nel corso della quale sono state gettati le basi del lavoro congiunto su temi di comune interesse, quale appunto quello in oggetto.

Si ricorda, infatti, che il 30 Maggio 2017 l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazione ed il Garante per la protezione dei dati personali hanno lanciato un’indagine conoscitiva congiunta sul tema dei big data. L’indagine si è, tuttavia, svolta a porte chiuse, su convocazione unilaterale da parte delle Autorità e gli atti depositati dai soggetti auditi non sono stati divulgati.

La Commissione DE ha svolto, anche all’interno del framework di collaborazione con la Commissione Concorrenza, un lavoro preparatorio e propedeutico alla consultazione, attraverso una serie di azioni che erano stato individuate come rilevanti per il 2017 – di seguito indicate - e che si sono rivelate efficaci nel sensibilizzare le Autorità sui temi del level playing field e dei regulatory sandbox in ambito big data:

1) sondaggio su tema utilizzo e impatti big data;
2) creazione proof of concept (POC) sull’importanza dei big data; e 3) iniziative a sostegno della creazione di spazi di sperimentazione – modello regulatory sandbox.

L’obiettivo, ad oggi, della Commissione resta quello di evidenziare le problematiche concrete che emergono inevitabilmente dalla costante crescita ed evoluzione dell’economia dei dati, sia in termini di quantità di dati anche personali resi accessibili – e quindi di tutela dei consumatori - sia in termini di modelli di business e di nuove tecnologie che – e quindi di logiche e normativa concorrenziale, con lo scopo di portare le istanze più sentite dai membri di ICC all’attenzione delle Autorità e dei regolatori.


Programma della Commissione Digital Economy
scarica il programma della commissione digital economy icc italia




Programma della Commissione Digital Economy
scarica il programma della commissione digital economy icc italia


LATEST NEWS

Ettore Pietrabissa, Presidente ICC Italia ai microfoni del GR1   Economia

Costituita la Commissione Dogane & Trade Facilitation di ICC Italia

LE "OPINIONS" DELLA COMMISSIONE BANCARIA DELLA ICC

GUIs - ICC Report on Design Protection for Graphical User Interfaces

L'Ing. Alessandro Barberis riceve l'EUROCHAMBRES Award

Il World Intellectual Property Day celebra il ruolo delle donne nell’innovazione e nella creatività

Seconda Edizione dell’ ICC Leniency Manual



  News from the ICC Headquarter

Policy commissions




FOLLOW US ON



  News da ICC Italia

ICC IS NETWORKING
  
  




ICC Italia non è responsabile dei danni derivanti dall'uso del sito e/o delle informazioni in esso contenuti, o derivanti da inadempimento contrattuale, ivi inclusi, a titolo esemplicativo, mancata adeguatezza o accuratezza delle informazioni o derivanti dall'uso di qualsiasi altra informazione contenuta in altri siti, sia attraverso citazione diretta che collegamenti ipertestuali.
Partita IVA 01017671007 - Codice Fiscale 01863550586
Privacy
ICC Italia - Camera di Commercio Internazionale Sezione italiana