Lunedì 16 marzo la International Chamber of Commerce (ICC) e la World Health Organization (WHO) hanno annunciato un accordo senza precedenti per mobilitare la comunità imprenditoriale globale nella lotta al COVID-19.  

La pandemia di COVID-19 è un’emergenza globale sociale ed economica che richiede un’azione immediata ed efficace da parte di Governi, individui e imprese.

L’accordo di collaborazione prevede che ICC condivida regolarmente con il proprio newtork globale di oltre 45 milioni di imprese un flusso di informazioni aggiornate e affidabili sull’impatto economico del COVID-19.

Questo permetterà alle aziende di tutto il mondo di intraprendere azioni mirate ed efficaci per proteggere i propri dipendenti, clienti, comunità locali e contribuire alla produzione e alla distribuzione di forniture essenziali.

In questo sforzo congiunto, ICC monitorerà inoltre la risposta del mondo delle imprese all’impatto del COVID-19, creando un sistema di condivisione e supporto dell’azione dei Governi. 

D’altra parte la WHO, in previsione del fabbisogno economico necessario per fronteggiare la pandemia, ha creato un nuovo Fondo di Solidarietà COVID-19: il primo Fondo di solidarietà rivolto ad aziende, fondazioni e persone affinché contribuiscano, per il tramite di una donazione, a sostenere l’impegno della WHO. 

Pur riconoscendo il ruolo essenziale che il settore privato può svolgere nel ridurre al minimo le possibilità di trasmissione e l’impatto socio economico del COVID-19, la dichiarazione congiunta ICC-WHO invita i Governi nazionali ad adottare un approccio globale univoco nel rispondere alla pandemia e sottolinea l’urgenza per i Capi di Stato e di Governo di fare della lotta alla diffusione del virus una priorità assoluta.

Il Segretario Generale di ICCJohn Denton, ha dichiarato “ICC has an employment footprint of over 1 billion workers in developed and developing countries alike.We have a responsibility to enable an effective business response that protects people from the health risks of Covid-19 and the negative impact on the businesses on which their livelihoods depend.

Ed è proprio in nome della mission di ICC che il 12 marzo scorso, il Presidente di ICC Paul Polman ed il Segretario Generale John Denton, hanno scritto una lettera aperta alla presidenza saudita del G20 per chiedere un’azione globale immediata e coordinata per garantire l’accesso alle forniture mediche essenziali, aumentare il finanziamento della sanità pubblica per affrontare COVID-19 e ripristinare la fiducia e la stabilità dell’economia globale.

Soltanto un’efficace cooperazione globale potrà limitare il potenziale costo umano ed economico del COVID-19. Tuttavia, sebbene le imprese mondiali si stiano già mobilitando su vasta scala sotto l’egida della International Chamber of Commerce,  è necessaria un’azione concertata tra Governi e Imprese.

ICC-WHO Statement