La Distribuzione Internazionale

Durata 

Venerdì, 12 giugno 2020 | Ore 13.30 – 19.00

Dove

ICC Italia
Via Barnaba Oriani, 34 – Roma

Descrizione 

Operare in un mercato internazionale comporta anche la necessità di organizzare la rete di vendita che si muove su un piano che va oltre i confini nazionali. E’ importante, pertanto, conoscere quali sono le diverse tipologie dei contratti di distribuzione internazionale (agenzia o concessione, franchising e distribuzione selettiva) e i loro contenuti tipici, come affrontare la negoziazione, nonché identificare alcune caratteristiche distintive di altre figure quali i procacciatori d’affari e le precauzioni da adottare.
Un focus particolare sarà dedicato ai contratti di distribuzione e alla legislazione UE sulla concorrenza, in particolare le clausole vietate quali i prezzi imposti e le limitazioni alla clientela o alla vendita su Internet.

Programma 

I VARI TIPI DI INTERMEDIARI/DISTRIBUTORI
Panoramica delle varie alternative: Agenti e rappresentanti; Procacciatori d’affari; Viaggiatori (agenti subordinati); Concessionari/distributori; Franchising; Distribuzione selettiva; Filiale, succursale o società di vendita all’estero
I procacciatori d’affari: Distinzione rispetto agli agenti; Procacciatori per un singolo affare o per più affari; Precauzioni a livello contrattuale (non esclusiva, limiti di tempo); Non-Circumvention & Non-Disclosure agreements (NCND); Il modello ICC di Occasional Intermediary
Gli agenti di commercio: Caratteristiche generali dell’agente di commercio; Agenti con o senza rappresentanza; Agenti e lavoratori subordinati (in diritto italiano e non); Agenti e commissionari; Differenze con la nozione di agency in common law
I distributori o concessionari: Concessionari “importatori” e concessionari “al dettaglio”; Concessione di vendita e contratti di fornitura continuativi; Differenze salienti rispetto ai puri intermediari (rischi, oneri); I contratti misti “rivenditore-intermediario”
Contratti con rivenditori al dettaglio: Contratti di franchising; Contratti di distribuzione selettiva; Contratti con rivenditori autorizzati

LA NEGOZIAZIONE DEL CONTRATTO
Contratto verbale o scritto: Pericoli del contratto verbale; Contratti con patto di prova; Necessità di un contratto dettagliato; L’uso dei modelli di contratto, con particolare riferimento ai modelli ICC; La lingua usata nel contratto
La scelta della legge applicabile: Necessità di una valutazione preventiva del problema; Esame di legislazioni particolarmente onerose; L’indennità di clientela degli agenti in Francia, Belgio, Germania, Svizzera, ecc.; L’estensione del diritto all’indennità ai concessionari/distributori; Come evitare l’applicazione della legge straniera
La scelta del foro competente o il ricorso all’arbitrato: La determinazione del foro competente in assenza di scelta: pericoli per il preponente/concedente; Efficacia della deroga del foro in base al Regolamento 1215/2012; Necessità della forma scritta; Opponibilità alla controparte della deroga del foro; Il ricorso all’arbitrato internazionale

I CONTENUTI TIPICI DI UN CONTRATTO DI AGENZIA O DI CONCESSIONE INTERNAZIONALE
Gli elementi essenziali del contratto: Definizione dei prodotti contrattuali e del territorio; Clienti contrattuali; Esclusiva e deroghe alla stessa (clienti riservati, vendite dirette); Obbligo di non concorrenza ed eventuali deroghe; Eventuali modifiche unilaterali
Minimi di fatturato. Determinazione del minimo nel corso del rapporto: determinazione unilaterale, criteri oggettivi. Conseguenze del mancato raggiungimento: Risoluzione rapporto, perdita esclusiva, riduzione territorio, risarcimento danni
Provvigione (agenti): Affari su cui spetta (buon fine); Provvigioni variabili; Modifica unilaterale; Star del credere
Disciplina delle vendite al concessionario: Rinvio alle condizioni generali del fornitore; Condizioni di pagamento – garanzie; Assistenza e garanzia ai clienti finali
Durata e scioglimento del contratto: Contratto a tempo determinato o indeterminato? Contratto a termine con rinnovo automatico; Indennità di mancato preavviso; Problemi collegati alla risoluzione (uso marchi e nome, stock di prodotti e/o ricambi, assistenza alla clientela)
L’indennità di clientela degli agenti di commercio: La direttiva europea; La legge italiana (art. 1751 c.c.) e quella di altri Paesi; Estensione del diritto all’indennità a concessionari/rivenditori

FRANCHISING E DISTRIBUZIONE SELETTIVA
Il contratto di franchising (affiliazione): La disciplina del franchising in Italia in base alla legge 129/2004; Normative straniere sul franchising, con particolare riferimento agli obblighi di disclosure; Il franchising sui mercati esteri: master franchising e area development agreements; La redazione del contratto di franchising; Il modello ICC
Il contratto di distribuzione selettiva: Distribuzione selettiva e distribuzione attraverso rivenditori autorizzati; Il divieto di vendere fuori rete; Come difendersi dai free riders

CONTRATTI DI DISTRIBUZIONE E LEGISLAZIONE UE SULLA CONCORRENZA
Pericoli derivanti dall’inosservanza della legislazione “antitrust” della CEE: Nullità del contratto; Ammende
Il regolamento 330/2010 della Commissione CEE
Le clausole vietate: Divieti di esportazione; Prezzi imposti; Limitazioni quanto alla clientela; Limitazioni alle vendite su internet dei rivenditori (concessionari, membri di una rete selettiva)

Crediti formativi

Sono stati richiesti i Crediti Formativi all’Ordine degli Avvocati di Roma.

Materiale didattico

Ai partecipanti verrà distribuita una pendrive contenente il seguente materiale didattico: Direttiva europea 653/1986 sugli agenti commerciali, Artt. 1742 ss. del codice civile sull’agenzia commerciale, ICC Model Contract Occasional Intermediary (NCND), ICC Model International Franchising Contract, Esempi di contratti NCND, Regolamento EU 330/2010.

Docente

Fabio Bortolotti
Partner Fondatore BBM, Studi Legali Associati Buffa, Bortolotti e Mathis; Arbitro internazionale; Presidente Commissione CLP ICC Italia

Silvia Bortolotti
Partner BBM, Studi Legali Associati Buffa, Bortolotti e Mathis; Componente della Commission on Commercial Law and Practice (CLP) di ICC e della CLP Italia

Destinatari 

Operatori del commercio internazionale, Aziende che operano con l’estero, Banche e istituzioni private, Professionisti, consulenti e funzionari pubblici e privati.

Quota di partecipazione | Associati ICC Italia

Modulo V | Venerdì 12 giugno 2020 – LA DISTRIBUZIONE INTERNAZIONALE
€ 300,00 + Iva 22%
La quota comprende l’Attestato di Partecipazione e il materiale didattico.

Executive Course (Moduli I – II – III – IV – V – VI)
€ 1.600,00 + IVA 22%
> Early bird registration 15% off entro il 20 marzo 2020 € 1.600,00 + IVA 22% 1.360,00 + IVA 22%
La quota comprende l’ICC Italia Certificate in Contrattualistica Internazionale, le pubblicazioni 650, 880-4, 723, 600 (del valore di € 103,00) e il materiale didattico.

Quota di partecipazione | Non Associati

Modulo V | Venerdì 12 giugno 2020 – LA DISTRIBUZIONE INTERNAZIONALE
€ 375,00 + Iva 22%
La quota comprende l’Attestato di Partecipazione e il materiale didattico.

Executive Course (Moduli I – II – III – IV – V – VI)
€ 2.000,00 + IVA 22%
> Early bird registration 15% off entro il 20 marzo 2020 € 2.000,00 + IVA 22% 1.700,00 + IVA 22%
La quota comprende l’ICC Italia Certificate in Contrattualistica Internazionale, le pubblicazioni 650, 880-4, 723, 600 (del valore di € 103,00) e il materiale didattico.

Registrati

Scarica il programma

Richiedi informazioni

 

Data

Giu 12 2020

Ora

1:30 pm - 7:00 pm

Costo

€ 300 + IVA Associati ICC - € 375 + IVA Non Associati ICC

Luogo

Roma
Categoria